118909621_891865511341482_79198103172247

Salvo

“La mia vita era vuota, avevo paura di rimanere solo e per questo mi travestivo da qualcosa che in realtà non ero pur di piacere agli altri, finché un giorno questa stessa paura è diventata realtà… Ero rimasto completamente solo! 
Sono entrato in uno stato depressivo, soffrivo di attacchi d’ansia e di panico che a sua volta mi causavano problemi di tachicardia, ma ogni volta che andavo all’ospedale, i dottori non sapevano come aiutarmi rimandandomi a casa senza una soluzione.
Una sera in particolare ricordo che ho cominciato a stare davvero male e lì mi sono veramente preoccupato, allora per la prima volta ho pregato dicendo “Gesù se muoio è la rovina della mia famiglia, aiutami”.
Appena una settimana dopo sentivo mia cugina raccontare di ciò che Gesù aveva fatto nella sua vita e così, incuriosito, le ho detto che volevo conoscere questa chiesa “diversa” di cui lei parlava.
Quel giorno nel momento in cui sono entrato ho cominciato ad avvertire sensazioni che non avevo mai provato prima dentro di me e in quel preciso momento Dio mi ha abbracciato, ho sentito la sua mano poggiarsi sul mio petto e proprio in quell’istante ho sentito la pace, l’amore e la felicità, sensazioni che non provavo più da mesi. 
Ero entrato in un tunnel buio, ma quando ho visto Gesù ho visto la luce, come se fossi rinato.
Da quel giorno sto benissimo e sarò sempre grato a lui perché nonostante la mia completa solitudine, Dio non mi ha abbandonato!”